L’esercito degli io ombra

L’ombra oscura è la somma di tutte le realtà rifiutate (secondo Jung), quella che l’uomo non vede, o non vuol vedere, e che dimora, quindi, nell’inconscio; essa è  la forza che nutre l’opposto, ossia ciò che si vuole rifuggire. L’ Io ombra ne è la proiezione invisibile, è l’energia involontaria che spinge sempre nella direzione contraria. In realtà non esiste un mondo circostante che influenza, bensì esso si comporta come uno specchio nel quale è possibile vedere sempre e soltanto se stessi, o meglio l’ombra, anche se quasi sempre in maniera inconsapevole. Il mondo esterno è appunto lo specchio e tutto quello che in esso disturba indica che non vi è conciliazione tra se stessi e il principio analogo. Specchiarsi, però, è utile soltanto a chi si riconosce nello specchio stesso, altrimenti è facile diventare vittima di un’illusione. Tutti gli Io ombra che dimorano sotto la mente di superficie, nello spazio che intercorre tra quest’ultima e la vera essenza che compone l’essere umano, creano una resistenza attiva alle vere aspirazioni che dovrebbero, invece, emergere.

“Tutto è energia e questo è tutto quello che esiste. Sintonizzati alla frequenza della realtà che desideri e non potrai fare a meno di ottenere quella realtà” A. Einstein

Dialogo interiore

Quasi nessuno possiede i propri pensieri, al contrario sono essi a dominare la mente nel caotico sottofondo che assomiglia all’infinita eco dell’ego. In un mondo ossessionato dalla socializzazione e dalla comunicazione coatta, ciò che rimane delle parole è solamente l’ombra dell’intenzione, in qualche modo repressa, nel momento di esprimersi. L’ossessionante, inarrestabile dialogo interiore sfibra l’anima e il corpo, i pensieri inutili, così, ricavano energia da loro stessi in un riciclo inesauribile e alternanza esasperante di brevi gioire e paure ammonitrici. Il riflesso del Sè lo si ravvisa sempre nella personalità, spesso percepita come disarmonica, non in sintonia, con quell’unica nota che emerge da una profondità ignota, ma riconosciuta come la più autentica.